item1

Che strano trovare sulla scena del teatro un letto, un tavolino, una radio e un… frigorifero! E tutto vero e funzionante… o meglio…quasi funzionante! Sembra proprio una piccola casa disposta sul palco alla rinfusa… Ma cos'Ŕ questo russare? Che strano... sul letto c'Ŕ qualcuno che dorme!

Il simpatico commesso viaggiatore Filomeno Teofrasto Armando Asdrubale Edmondo Guglielmo Pomponio Potetoz (per gli amici Filo) Ŕ alle prese con un grave problema: Ŕ stato sfrattato con tutto il suo mobilio e non ha nemmeno un euro per tornare al suo paese. Non gli resta che provare a vendere qualcuno degli strani oggetti che ha accumulato nei suoi lunghi viaggi e che tiene accuratamente conservati nel suo frigorifero, approfittando anche per raccontare qualche storia.

Ma prima di tutto si preparerÓ una bella colazione con la Spettacolare Pentola Senzafuoco e Senzacibo, poi si lascerÓ trasportare dai ricordi della sua infanzia, quando il padre lo mand˛ a studiare le magie nella pericolosa scuola dei Diavoli e da lý torn˛ con la Meravigliosa Bottiglia Metallica dell’Acqua Interminabile, che permise a tutta la sua famiglia di diventare ricca e famosa.

E infine ecco il pezzo forte: la Nuovissima Tagliatutto Affidabile e Sicura che rivoluzionerÓ di certo la vita in cucina di mamme, babbi e cuochi sopraffini. RiuscirÓ Filo a convincere lo spettabile pubblico della bontÓ della suddetta Tagliatutto? Ci sarÓ qualcuno disposto a “dargli una mano”?

"La bizzarra storia del mio frigorifero" Ŕ uno spettacolo basato su tecniche di narrazione e manipolazione di oggetti, in cui vengono utilizzati anche alcuni giochi di prestigio assolutamente affascinanti. Le “magie” non sono fini a se stesse, ma perfettamente integrate nella storia e nella trama teatrale e aggiungono alle narrazioni una ulteriore dimensione di fantasia e divertimento.

Storie dai tetti: Mario Villani, Isabella Nardis, Michela Vignini